Comune di Collevecchio
 

Sei in: Home » il comune » Ufficio tecnico » Idoneità alloggiativa per cittadini non residenti nell'UE
Sei in: Home » il comune » Ufficio tecnico » Idoneità alloggiativa per cittadini non residenti nell'UE

Il Comune

Ufficio tecnico

Idoneità alloggiativa per cittadini non residenti nell'UE

Cos'è

    • I cittadini provenienti da Stati non appartenenti all'Unione Europea, per richiedere la residenza, sono invitati a presentare alla Questura un'attestazione rilasciata dall'ufficio tecnico comunale circa la sussistenza dei requisiti igienici ed abitativi dell'alloggio dove andrà a dimorare insieme alla propria famiglia.

Cos'è utile sapere

    • L'alloggio dove si intende soggiornare deve possedere i requisiti igienico sanitari di cui al DM 05.07.1975, in rapporto al nucleo familiare

Requisiti

  • L'alloggio dove si intende stabilire la residenza deve possedere indicativamente i seguenti requisiti: 
    L'altezza minima interna utile dei locali adibiti ad abitazione è fissata in m. 2,70, riducibili a m. 2,40 per i corridoi, i disimpegni in genere, i bagni, i gabinetti ed i ripostigli. Per ogni abitante deve essere assicurata una superficie abitabile non inferiore a mq. 14, per i primi 4 abitanti, e mq. 10, per ciascuno dei successivi. Le stanze da letto debbono avere una superficie minima di mq. 9, se per una persona, e di mq. 14, se per due persone. Ogni alloggio deve essere dotato di una stanza di soggiorno di almeno mq. 14. Le stanze da letto, il soggiorno e la cucina debbono essere provvisti di finestra apribile. Gli alloggi debbono essere dotati di impianti di riscaldamento. La temperatura di progetto dell'aria interna deve essere compresa tra i 18°C e i 20°C; deve essere, in effetti, rispondente a tali valori e deve essere uguale in tutti gli ambienti abitati e nei servizi, esclusi i ripostigli. Nelle condizioni di occupazione e di uso degli alloggi, le superfici interne delle parti opache delle pareti non debbono presentare tracce di condensazione permanente.  Tutti i locali degli alloggi, eccettuati quelli destinati a servizi igienici, disimpegni, corridoi, vani-scala e ripostigli debbono fruire di illuminazione naturale diretta, adeguata alla destinazione d'uso. Per ciascun locale d'abitazione, l'ampiezza della finestra deve essere proporzionata in modo da assicurare un valore di fattore luce diurna medio non inferiore al 2%, e comunque la superficie finestrata apribile non dovrà essere inferiore a 1/8 della superficie del pavimento.  Quando le caratteristiche tipologiche degli alloggi diano luogo a condizioni che non consentano di fruire di ventilazione naturale, si dovrà ricorrere alla ventilazione meccanica centralizzata immettendo aria opportunamente captata e con requisiti igienici confacenti. E' comunque da assicurare, in ogni caso, l'aspirazione di fumi, vapori ed esalazioni nei punti di produzione (cucine, gabinetti, ecc.) prima che si diffondano. Il "posto di cottura", eventualmente annesso al locale di soggiorno, deve comunicare ampiamente con quest'ultimo e deve essere adeguatamente munito di impianto di aspirazione forzata sui fornelli. La stanza da bagno deve essere fornita di apertura all'esterno per il ricambio dell'aria o dotata di impianto di aspirazione meccanica. Nelle stanze da bagno sprovviste di apertura all'esterno è proibita l'installazione di apparecchi a fiamma libera. Per ciascuno alloggio, almeno una stanza da bagno deve essere dotata dei seguenti impianti igienici: vaso, bidet, vasca da bagno o doccia, lavabo.  

Come fare

    • La richiesta del certificato di idoneità alloggiativa deve essere richiesta all'ufficio tecnico comunale utilizzando con l'apposita modulistica

In quanto tempo

    • Il certificato viene rilasciato entro trenta giorni dalla richiesta, previo sopralluogo presso l'alloggio di cui si chiede l'idoneità.

Quanto costa

    • Sono dovuti €. 50,00 di diritti da versare al momento della presentazione della richiesta.

Validità del documento

    • Non è previsto un limite di durata del certificato. La sua validità è legata a quella del permesso di soggiorno per cui viene richiesto.

A chi rivolgersi

  • Ufficio tecnico
    Via Antonio Segoni n.24 - 02042 , Collevecchio (RI)
    Responsabile:
    Alessandro Colalelli

Orario settimanale

Mattino
Pomeriggio
  • lunedi'
    -
    -
  • martedi'
    10:00 - 12:00
    -
  • mercoledi'
    -
    -
  • giovedi'
    -
    15:00 - 17:00
  • venerdi'
    -
    -
  • sabato
    -
    -

Fine dei contenuti della pagina

Sito ufficiale del Comune di Collevecchio

Logo attestante il superamento, ai sensi della Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilità.

Via A. Segoni, 24 - 02042 Collevecchio (RI)
Tel. 0765-578018 - Fax 0765-579001
C.F.: 00109440578

Realizzazione ImpresaInsieme S.r.l. Proxime S.r.l.