Comune di Collevecchio
 

Sei in: Home » il comune » Ufficio tecnico » Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA)
Sei in: Home » il comune » Ufficio tecnico » Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA)

Il Comune

Ufficio tecnico

Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA)

Cos'è

  • Si tratta della segnalazione all'Amministrazione comunale di contestuale inizio di alcune tipologie di lavori edilizi prima realizzabili mediante Denuncia di Inizio di Attività (DIA).

Cos'è utile sapere


  • La segnalazione certificata d'inizio attività (S.C.I.A.) va presentata in caso d'interventi di recupero edilizio, quali: 
    1. Sono realizzabili mediante segnalazione certificata di inizio attivita' gli interventi non riconducibili all'elenco di cui all'articolo 10 e all'articolo 6, che siano conformi alle previsioni degli strumenti urbanistici, dei regolamenti edilizi e della disciplina urbanistico-edilizia vigente. 
    2. Sono, altresi', realizzabili mediante segnalazione certificata di inizio attivita' le varianti a permessi di costruire che non incidono sui parametri urbanistici e sulle volumetrie, che non modificano la destinazione d'uso e la categoria edilizia, non alterano la sagoma dell'edificio qualora sottoposto a vincolo ai sensi del decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42 e successive modificazioni, e non violano le eventuali prescrizioni contenute nel permesso di costruire. Ai fini dell'attivita' di vigilanza urbanistica ed edilizia, nonche' ai fini del rilascio del certificato di agibilita', tali segnalazioni certificate di inizio attivita' costituiscono parte integrante del procedimento relativo al permesso di costruzione dell'intervento principale e possono essere presentate prima della dichiarazione di ultimazione dei lavori. 
    2-bis. Sono realizzabili mediante segnalazione certificata d'inizio attivita' e comunicate a fine lavori con attestazione del professionista, le varianti a permessi di costruire che non configurano una variazione essenziale, a condizione che siano conformi alle prescrizioni urbanistico-edilizie e siano attuate dopo l'acquisizione degli eventuali atti di assenso prescritti dalla normativa sui vincoli paesaggistici, idrogeologici, ambientali, di tutela del patrimonio storico, artistico ed archeologico e dalle altre normative di settore.
     
    Normative di riferimento:

    La legge 122/2010 di conversione del decreto legge 31 maggio 2010 n. 78 all’art. 49 comma 4-bis ha introdotto  nell’ordinamento giuridico la Segnalazione certificata di inizio attività ovvero la “SCIA” 
    Altre norme che disciplinano la materia sono:
    D.P.R. 380/01;
    L.R. 12/05
    Art.19 L.241/90 come modificato dal d.l. 70/2011
    Regolamento edilizio comunale

Requisiti

    • Può presentare la SCIA il proprietario dell’immobile o chi ne abbia titolo

Come fare

  • La S.C.I.A., una volta presentata, potrà essere verificata dal Comune. Nel caso la verifica della regolarità formale, della completezza della documentazione presentata e della correttezza del calcolo del contributo di costruzione non risulti positiva, il Comune notifica all'interessato l'ordine motivato di non effettuare l'intervento previsto e/o chiede le integrazioni del caso; contestualmente segnala all’ordine di appartenenza del progettista e direttore dei lavori nonché all’autorità giudiziaria l’ordine di non proseguire i lavori. 

    Qualora la S.C.I.A. riguardi un immobile vincolato come bene culturale o paesaggistico, dovrà essere preceduta dal preventivo rilascio dell'autorizzazione o del parere richiesti dalle relative normative di riferimento.

In quanto tempo

  • Le opere di cui alla Segnalazione Certificata di Inizio Attività sono immediatamente eseguibili e devono essere completati entro tre anni.

    L’amministrazione comunale, in caso di accertata carenza dei requisiti e dei presupposti  nel termine di sessanta giorni dal ricevimento della segnalazione adotta motivati provvedimenti di divieto di prosecuzione dell’attività e di rimozione degli eventuali effetti dannosi di essa, salvo che, ove ciò sia possibile, l’interessato provveda a conformare alla normativa vigente detta attività ed i suoi effetti entro un termine fissato dall’amministrazione, in ogni caso non inferiore a trenta giorni.

Quanto costa

  • Nel caso in cui siano dovuti gli oneri di urbanizzazione ed il costo di costruzione (complessivamente oneri concessori), in relazione all'onerosità o meno dell'intervento edilizio programmato, il relativo calcolo è allegato alla S.C.I.A. ed il pagamento è effettuato con le modalità previste dalle vigenti normative, fatta salva comunque la possibilità per il Comune di richiedere le eventuali integrazioni. La quota relativa agli oneri di urbanizzazione e ai diritti i segreteria è corrisposta al Comune contestualmente alla presentazione della SCIA. 

Validità del documento

  • La SCIA ha validità per 3 anni (nel caso in cui l’attività venga iniziata immediatamente). Ultimato l'intervento, il progettista o un tecnico abilitato rilascia un certificato di collaudo finale, con il quale si attesta la conformità dell'opera al progetto presentato con la SCIA. Contestualmente occorre consegnare ricevuta dell'avvenuta presentazione della variazione catastale conseguente alle opere realizzate ovvero dichiarazione che le stesse non hanno comportato modificazioni del classamento. 

    Per le opere non completate va ripresentata dopo i tre anni un’altra SCIA;
    Per le opere di variante va ripresentata nuova SCIA, indicando gli interventi che si intende realizzare a modifica del progetto originario, la nuova SCIA non proroga i termini della fine lavori che resterà dopo 36 mesi dal primo inizio di attività.

Modulistica

  • SCIA_Collaudo
    Collaudo da allegare alla SCIA, alla fine dei lavori
    scarica pdf scarica pdf [21 Kb]
     
  • Diritti di segreteria
    scarica pdf scarica pdf [72 Kb]
     
  • DURC _ Documento Unico di Regolarità Contributiva
    scarica pdf scarica pdf [122 Kb]
     
  • Oneri concessori
    scarica pdf scarica pdf [94 Kb]
     

A chi rivolgersi

  • Ufficio tecnico
    Via Antonio Segoni n.24 - 02042 , Collevecchio (RI)
    Responsabile:
    Alessandro Colalelli

Orario settimanale

Mattino
Pomeriggio
  • lunedi'
    -
    -
  • martedi'
    10:00 - 12:00
    -
  • mercoledi'
    -
    -
  • giovedi'
    -
    15:00 - 17:00
  • venerdi'
    -
    -
  • sabato
    -
    -

Fine dei contenuti della pagina

Sito ufficiale del Comune di Collevecchio

Logo attestante il superamento, ai sensi della Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilità.

Via A. Segoni, 24 - 02042 Collevecchio (RI)
Tel. 0765-578018 - Fax 0765-579001
C.F.: 00109440578

Realizzazione ImpresaInsieme S.r.l. Proxime S.r.l.